Oltre al pollo, gli abitanti del luogo cucinavano anche l'anatra, il capretto, il tacchino, il cappone… come al giorno d'oggi, ma questi piatti venivano cucinati solo per le ricorrenze come il Natale e la Pasqua.