miascia
Questo è un altro dolce povero. Si chiama anche "Meascia" o "turta di paisan".
Come vedrete qui di seguito, in questa ricetta viene utilizzato del pane ma alcune persone utilizzano un impasto di farina gialla e bianca. Un tempo veniva consumato anche come pasto principale essendo molto energetico.
 
Stagionalità: autunno/inverno/primavera
Difficoltà: åå
Tempo di esecuzione: ca. 1 ora 15'
 
Ingredienti per 6 persone:
500 gr. pane raffermo
nr. 2 uova
nr. 3 amaretti
½ l. latte
50 gr. uvette
1 bicchiere di liquore amaretto
75 gr. zucchero
50 gr. cioccolato amaro in scaglie
1 cucchiaio di farina bianca
nr. 1 mela
nr. 1 pera
20 gr. pinoli
30 gr. burro
 
Esecuzione:
Tagliate il pane a fettine e mettetelo in una zuppiera con il latte per circa 2 ore.Stemperare il pane con un cucchiaio e aggiungete le uova, le uvette (precedentemente messe in acqua tiepida), la mela e la pera a fettine, i pinoli, lo zucchero, il liquore e gli amaretti in briciole. Lavorate l'impasto con un cucchiaio e versate in una tortiera precedentemente imburrata ed infarinata.Spolverate l'impasto con lo zucchero e il cioccolato e guarnite con fiocchetti di burro. Cuocete in forno (già caldo) a ca. 200°C per 15' e poi abbassate la temperatura a 150°C e cuocete per altri 15'. Meglio servire tiepida abbinandola con un vino rosso amabile o liquoroso.